Il guaritore ferito: quando è il medico a stare male

“Stimato medico viene condannato a due mesi di reclusione e ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza, fermato dalla polizia appena uscito dall’ospedale dove lavorava è risultato positivo all’alcol test.”

Questo articolo l’ho letto qualche mese fa sulla cronaca locale di un giornale di una ricca città del Nord Italia. Il medico era un ginecologo ed aveva appena concluso una guardia notturna in ospedale, magari aveva assistito anche a qualche parto, magari un cesareo.
C’è da rimanere basiti al pensiero eppure casi del genere, cioè di medici che hanno problemi personali, sono meno rari di quanto possiamo immaginare. L’organizzazione Mondiale della Sanità stima che il 25% della popolazione Continua a leggere