La psicoterapia al tempo del Coronavirus

Terapia online

Sono passate ormai settimane dall’inizio di questa emergenza planetaria e quello che all’inizio sembrava così sconvolgente sta piano piano assumendo contorni sempre più familiari: rimanere in casa tutto il giorno, non poter uscire quando vogliamo, programmare quando fare la spesa, studiare e lavorare via Skype.

Anche la psicoterapia ha subito questi stravolgimenti, non più sedute in studio ma via computer.

L’esperienza personale e dei tanti colleghi mi dice che è una cosa che si può organizzare e svolgere in maniera ottimale al pari di una psicoterapia dal vivo.

Poiché a questa fase di emergenza ne seguirà una di riorganizzazione di tutte le nostre abitudini penso che sia importante iniziare a pensare che la modalità online sarà la modalità prevalente della nostra attività terapeutica.

Se avete bisogno di un supporto psicologico, soprattutto dopo questo periodo, contattami al 3470114161 oppure clicca sul pulsante qui sotto per prenotare un appuntamento.

La solitudine tra noi

Oggi c’è stato il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi Lazio.

Oggi non ci hanno fatto entrare ad assistere perchè non c’era posto (che a saperlo mi sarei portata la sedia da casa).

Oggi era prevista una protesta di tutti i colleghi li davanti (nel Lazio siamo 17.000).

Oggi eravamo in 5.

Oggi per un attimo ho pensato che non cambierà mai niente.

Oggi invece penso che è arrivato il momento di mettersi in gioco.